This is default featured slide 1 title

This is default featured slide 1 title

You can completely customize the featured slides from the theme theme options page. You can also easily hide the slider from certain part of your site like: categories, tags, archives etc. More »

This is default featured slide 2 title

This is default featured slide 2 title

You can completely customize the featured slides from the theme theme options page. You can also easily hide the slider from certain part of your site like: categories, tags, archives etc. More »

This is default featured slide 3 title

This is default featured slide 3 title

You can completely customize the featured slides from the theme theme options page. You can also easily hide the slider from certain part of your site like: categories, tags, archives etc. More »

This is default featured slide 4 title

This is default featured slide 4 title

You can completely customize the featured slides from the theme theme options page. You can also easily hide the slider from certain part of your site like: categories, tags, archives etc. More »

This is default featured slide 5 title

This is default featured slide 5 title

You can completely customize the featured slides from the theme theme options page. You can also easily hide the slider from certain part of your site like: categories, tags, archives etc. More »

 

Hamsik: rapinato fuori lo stadio

Nuovo spiacevole episodio per Marek Hamsik. All’uscita dal San Paolo infatti, il giocatore azzurro è stato aggredito da due persone che, puntandogli a pochi centimetri dal viso un’arma da fuoco, lo hanno rapinato del proprio orologio.

Il centrocampista del Napoli si è poi immediatamente recato al vicino comando di Polizia per denunciare l’accaduto, visibilmente contrariato in volto. Episodio da condannare, per la terza volta.hamsik_intervista

Squalifica Conte: due le giornate

Il calendario completo di Seria A 2012-2013.

Il calendario di serie A della nuova stagione calcistica, vede il Milan e la Juventus giocare in casa, il Napoli a Palermo e l’Inter a Pescara.

Serie A: le probabili formazioni del 30 aprile e 1-2 maggio

A quattro giornate dal termine del campionato di Serie A, ancora tutto da decidere per le qualificazioni nelle competizioni europee e retrocessioni. Prima partita utile invece al Milan per conquistare lo scudetto.

Sabato 30 aprile

CESENA-INTER ore 18
Cesena (4-3-3): Antonioli; Ceccarelli, Pellegrino, Von Bergen, Lauro; Sammarco, Caserta, Parolo; Giaccherini, Malonga, Jimenez.
A disp.: Calderoni, Santon, Benalouane, Appiah, Gorobsov, Budan, Bogdani. All.: Ficcadenti

Inter (4-3-1-2): Castellazzi; Maicon, Lucio, Ranocchia, Nagatomo; J.Zanetti, Cambiasso, Kharja; T.Motta; Milito, Eto’o. A disp.: Orlandoni, Materazzi, Chivu, Mariga, Obi, Pandev, Pazzini. All.: Leonardo)

NAPOLI-GENOA ore 20.45
Napoli (3-4-2-1): De Sanctis; Campagnaro, Cannavaro, Aronica; Maggio, Pazienza, Gargano, Dossena; Hamsik, Lavezzi; Cavani.
A disp.: Iezzo, Santacroce, Ruiz, Yebda, Zuniga, Mascara, C.Lucarelli. All.: Mazzarri

Genoa (4-4-2): Eduardo; Mesto, Kaladze, Moretti, Criscito; Antonelli, Kucka, Konko, Rafinha; Jankovic, Paloschi, Floro Flores. A disp.: Scarpi, Chico, Polenta, Jelenic, Jankovic, Destro, Boselli.

Domenica 1° maggio

CATANIA-CAGLIARI ore 15
Catania (4-3-3): Andujar; P.Alvarez, Silvestre, Spolli, Capuano; P.Ledesma, Carboni, Ricchiuti; Gomez, Maxi Lopez, Bergessio.
A disp.: Campagnolo, Terlizzi, Schelotto, Izco, Lodi, Morimoto, Biagianti. All.: Simeone

Cagliari (4-3-2-1): Agazzi; Perico, Canini, Astori, Agostini; Biondini, Conti, Nainggolan; Lazzari, Cossu; Acquafresca.
A disp.: Pelizzoli, Ariaudo, Magliocchetti, Laner, Missiroli, Ragatzu, Gallon.

CHIEVO-LECCE ore 15
Chievo (4-3-1-2): Sorrentino; Sardo, Mandelli, Andreolli, Mantovani; Gelson Fernandes, Rigoni, Constant; Bogliacino; Pellissier, Moscardelli.
A disp.: Squizzi, Cesar, N.Frey, Guana, Marcolini, Uribe, Thereau. All.: Pioli

Lecce (4-4-2): Rosati; Tomovic, Ferrario, Fabiano, Mesbah; Munari, Giacomazzi, Vives, Olivera; Corvia, Di Michele.
A disp.: Benassi, Gustavo, Brivio, M.Coppola, Piatti, Jeda, Chevanton. All.: De Canio

FIORENTINA-UDINESE ore 15
Fiorentina (4-3-3): Boruc; De Silvestri, Gamberini, Natali, Pasqual; Behrami, Montolivo, Vargas; Cerci, Gilardino, Mutu
A disp.: Frey, Kroldrup, Comotto, Donadel, D’Agostino, Ljajic, Babacar. All.: Mihajlovic

Udinese (3-5-1-1): Handanovic; Angella, Zapata, Coda; Quadrado, Isla, Pinzi, Asamoah, Pasquale; Denis; Di Natale
A disp.: Belardi, Ekstrand, Ferronetti, Badu, Vydra, Beleck, Corradi. All.: Mihajlovic

MILAN-BOLOGNA ore 15
Milan (4-3-1-2): Abbiati; Abate, Nesta, Thiago Silva, Zambrotta; Seedorf, Pirlo, Flamini; Boateng; Cassano, Robinho.
A disp.: Amelia, Bonera, Yepes, Antonini, Gattuso, Ambrosini, Beretta. All.: Allegri

Bologna (5-3-2): Viviano; Casarini, Moras, Portanova, Britos, Morleo; Mutarelli, Della Rocca, Mudingayi; Ramirez, Di Vaio.
A disp: Lupatelli, Rubin, Cherubin, Khrin, Ekdal, Meggiorini, Gimenez. All.: Malesani

PARMA-PALERMO ore 15
Parma (4-4-2): Mirante; Feltscher, Paletta, A.Lucarelli, Gobbi; Valiani, Dzemaili, Morrone, Modesto; Giovinco, Crespo.
A disp.: Pavarini, Pisano, Candreva, Nwankwo, Galloppa, Bojinov, Amauri. All.: Colomba

Palermo (4-3-2-1): Sirigu; Cassani, Goian, Bovo, Balzaretti; Migliaccio, Acquah, Nocerino; Ilicic, Pastore; Hernandez.
A disp: Benussi, Munoz, Darmian, Liverani, Bacinovic, Kasami, Pinilla. All.: D.Rossi

SAMPDORIA-BRESCIA ore 15
Sampdoria (4-4-2): Curci; Zauri, Gastaldello, Lucchini, Ziegler; Mannini, Palombo, Dessena, Laczko; Pozzi, Biabiany.
A disp.: Da Costa, Perticone, Tissone, Koman, Guberti, Maccarone, Macheda. All.: Cavasin

Brescia (4-3-1-2): Arcari; Zambelli, Zebina, Bega, Berardi; A.Filippini, Hetemaj, Baiocco; Diamanti; Caracciolo, Eder.
A disp: Leali, Zoboli, Mareco, Daprelà, Vass, Koné, Jonathas. All.: Iachini

BARI-ROMA ore 20.45
Bari (4-3-2-1): Gillet; A.Masiello, Glik, Marco Rossi, Parisi; Bentivoglio, Almiron, Gazzi; Huseklepp, E.Rivas; Ghezzal.
A disp.: Padelli, Rinaldi, Romero, Codrea, M.Donati, A.Alvarez, Raggi. All.: Mutti

Roma (4-2-3-1): Doni; Cassetti, N. Burdisso, Juan, Riise; Brighi, De Rossi; Menez, Perrotta, Vucinic; Totti.
A disp: Lobont, Rosi, Castellini, Loria, Taddei, Simplicio, Borriello. All.: Montella

Lunedì 2 maggio
LAZIO-JUVENTUS ore 20.45
Lazio (4-2-3-1): Muslera; Lichtsteiner, Biava, Dias, Garrido; C.Ledesma, Brocchi; Gonzalez, Hernanes, Floccari; Zarate
A disp.: Berni, Scaloni, Bresciano, Sculli, Matuzalem, Rocchi, Kozak. All.: Reja

Juventus (4-4-2): Buffon; Motta, Bonucci, Chiellini, Grosso; Krasic, Melo, Aquilani, Marchisio; Matri, Del Piero.
A disp.: Storari, Barzagli, Sorensen, Traoré, Salihamidzic, Pepe, Toni. All.: Delneri

Milan: forza Cesena per festeggiare lo scudetto

Il Milan potrebbe festeggiare lo scudetto già domani, con tre giornate di anticipo rispetto alla fine del campionato. Per far questo è necessario però che l’Inter non vinca a Cesena nell’anticipo di oggi alle 18.

I tifosi rossoneri sono quindi pronti a improvvisarsi sostenitori romagnoli per una volta, sperando che la squadra possa fermare i rivali di sempre, considerando anche la delicata posizione in zona retrocessione della squadra del Cesena.

Occhi puntati anche sulla partita delle 20:45 che vede il Napoli affrontare il Genoa, in una partita che, in caso di vittoria degli azzurri, potrebbe garantire alla squadra di Mazzari l’ingresso in Champions League.

Foto: canaleinter

Il MIlan pronto all’impresa. Le probabili formazioni

Il Milan è pronto alla sfida di questa sera contro il Totennham, ultima chiamata per i rossoneri per cercare di passare il turno di Champions League ed evitare l’eliminazione dal torneo.

Queste le probabili formazioni:

TOTTENHAM All. Redknapp: Gomes, Corluka, Gallas, Dawson, Assou-Ekotto, Lennon, Palacios, Modric, Pienaar, Van der Vaart, Crouch.

A disposizione: Cudicini, Hutton, Bassong, Jenas, Bale, Pavlyuchenko, Defoe.

MILAN All. Allegri: Abbiati, Abate, Nesta, Thiago Silva, Jankulovski, Boateng, Seedorf, Flamini, Robinho, Pato, Ibrahimovic.

A disposizione: Amelia, Oddo, Yepes, Zambrotta, Antonini, Strasser, Merkel

Immagine: calcio.bloglive.it

Tifosi: tutti via dalla Roma!

La Roma è uscita dalla Champions League in modo davvero indegno. Non è colpa del rigore sbagliato, è la squadra che proprio non si riconosce più. I giocatori devono scendere in campo onorando la squadra per la quale giocano, invece sembra quasi che non importi niente a nessuno!

Si parla di mercato ora, Mexes che va al Milan, Vucinic che si offre al Napoli… Ma la Roma? Ci sono i tifosi che meritano rispetto, da chi gioca e dalla società. Montella in panchina poi.. altra inspiegabile scelta. Forse l’unica adatta per poter traghettare la squadra ad un fine campionato privo di traguardi raggiunti.

Tutte le speranze restano nella nuova società che, a mio modesto parere, dovrebbe mandare via tutti e ripartire da zero!

Giovanni

Tifo:Roma

Scrivi a Tifosi, la nuova rubrica di Sportnews24

Immagine: ecodellosport

Tifosi: Napoli unico al mondo

Ci dicono che il Napoli non merita Cavani (Vero Michele?), ci dicono che il Napoli non merita Lavezzi e naturalmente neanche Hamsik. Ci dicono che siamo una squadretta, che lottiamo per l’Europa League. Ci dicono che tanto non dureremo. Dicono sempre tanto contro il Napoli.

Ma il Napoli continua a giocare bene e vincere, senza proclami e senza montarsi la testa. Il secondo posto rende emozioni uniche e oggi contro la Sampdoria è stata una partita perfetta. Stadio San Paolo sempre pienissimo, a differenza di tanti stadi e durante la partita tutti con la sciarpa alzata al cielo ad intonare “Oi vita, oi vita mia”.

Napoli è una squadra unica, il tifo è il più bello d’Italia, la magia che si prova qui non si può descrivere.

Continueranno a dire tutto di Napoli, ma una cosa ora voglio dirla io: il mio Napoli è unico al mondo.

Fabio

Tifo:Napoli

Scrivi a Tifosi, la nuova rubrica di Sportnews24

Immagine: scrivonapoli

Tifosi: Cavani al Napoli è sprecato

Il Napoli oggi ha vinto meritatamente contro la Sampdoria è vero, ma questo Napoli non è all’altezza delle grandi squadre italiane come l’Inter, la Juventus e il Milan. Le squadre grandi in Italia continuano ad essere sempre le stesse e Cavani sinceramente a Napoli è sprecato.

Ben venga la sua cessione a squadre come l’Inter che possono lottare su tutti i fronti in Italia e all’estero, partecipando in maniera attiva alla conquista della vittoria finale. A Napoli Cavani è destinato a fare parte di una squadra che lotterà sempre per l’Europa League, senza vincere mai niente.

Michele

Tifo: Inter

Scrivi a Tifosi, la nuova rubrica di Sportnews24

Immagine: napolidavivere

La classifica della Serie A 2010 / 2011. Napoli e Inter inseguono il Milan

Milan ancora primo in classifica, dietro grandi prove del Napoli e dell’Inter che provano a prendere i rossoneri

 
Milan
47 
 
Napoli
43 
 
Lazio
40 
 
Inter  (-1)
38 
 
Roma  (-1)
38 
 
Juventus  (-1)
35 
 
Palermo
34 
 
Udinese  (-1)
33 
 
Cagliari
29 
 
Chievo
27 
 
Genoa  (-1)
27 
 
Sampdoria  (-1)
27 
 
Fiorentina  (-1)
25 
 
Bologna * (-1)
25 
 
Parma
25 
 
Catania
22 
 
Lecce
21 
 
Cesena
20 
 
Brescia
18 
 
Bari
14 

Immagine: testedicalcio